Angela Perillo

Angela Perillo è una Storica dell’arte nata e cresciuta ad Avellino. Si è laureata nel 2015 alla facoltà di Archeologia e Storia dell’arte dell’Università Federico II di Napoli. Nel 2016 ha conseguito un Master in Museologia, Museografia e Gestione dei Beni Culturali presso l’Università Cattolica di Milano e ha avuto l’occasione di effettuare uno stage al Museo del Novecento di  Milano. Qui ha sperimentato sul campo il grande lavoro che si svolge all’interno di un’istituzione museale. Dal 2017 al 2020 è stata volontaria del Fai Giovani di Avellino grazie al quale ha avuto la possibilità di scoprire tanti beni storico-artistici e di accompagnare i visitatori in molte visite guidate. Successivamente, nel 2019/2020, ha collaborato con la cooperativa Galahad effettuando visite guidate presso il Museo della Scuola Medica Salernitana e il Museo Roberto Papi di Salerno. Attualmente scrive presso la rivista online Icrewplay Arte.

Angela Perillo è una Storica dell’arte nata e cresciuta ad Avellino. Si è laureata nel 2015 alla facoltà di Archeologia e Storia dell’arte dell’Università Federico II di Napoli. Nel 2016 ha conseguito un Master in Museologia, Museografia e Gestione dei Beni Culturali presso l’Università Cattolica di Milano e ha avuto l’occasione di effettuare uno stage al Museo del Novecento di  Milano. Qui ha sperimentato sul campo il grande lavoro che si svolge all’interno di un’istituzione museale. Dal 2017 al 2020 è stata volontaria del Fai Giovani di Avellino grazie al quale ha avuto la possibilità di scoprire tanti beni storico-artistici e di accompagnare i visitatori in molte visite guidate. Successivamente, nel 2019/2020, ha collaborato con la cooperativa Galahad effettuando visite guidate presso il Museo della Scuola Medica Salernitana e il Museo Roberto Papi di Salerno. Attualmente scrive presso la rivista online Icrewplay Arte.

I miei preferiti

Eleonora Turli

Eleonora Turli si è laureata in Scienze dei Beni culturali all’Università di Tor Vergata nel 2020, con una tesi in storia e tecnica della fotografia e museologia, incentrata sull’analisi delle soluzioni proposte in tempo di pandemia da parte di alcuni dei musei più importanti di Roma con il docente Alberto Manodori Sagredo.

È laureanda in Storia dell’Arte all’Università di Roma Tor Vergata.

Scrive di arte per il magazine Shockwave da settembre 2020 ed è, tra i suoi progetti attivi, la pagina ArtBreak, su cui è costante la pubblicazione di video e articoli di divulgazione artistica (@artbreak_con_ele) sulle varie piattaforme social.

La passione per l’arte la travolge fin dalla tenera età, quando passava ore nei musei senza mai stancarsi e si è sviluppata, crescendo, in uno stile di vita. Crede che l’arte sia nutrimento dell’anima nel presente e che proprio per questo non si possa fare a meno di apprezzarne le forme contemporanee.

Eleonora ama anche la musica e la buona cucina!

Eleonora Turli si è laureata in Scienze dei Beni culturali all’Università di Tor Vergata nel 2020, con una tesi in storia e tecnica della fotografia e museologia, incentrata sull’analisi delle soluzioni proposte in tempo di pandemia da parte di alcuni dei musei più importanti di Roma con il docente Alberto Manodori Sagredo.

È laureanda in Storia dell’Arte all’Università di Roma Tor Vergata.

Scrive di arte per il magazine Shockwave da settembre 2020 ed è, tra i suoi progetti attivi, la pagina ArtBreak, su cui è costante la pubblicazione di video e articoli di divulgazione artistica (@artbreak_con_ele) sulle varie piattaforme social.

La passione per l’arte la travolge fin dalla tenera età, quando passava ore nei musei senza mai stancarsi e si è sviluppata, crescendo, in uno stile di vita. Crede che l’arte sia nutrimento dell’anima nel presente e che proprio per questo non si possa fare a meno di apprezzarne le forme contemporanee.

Eleonora ama anche la musica e la buona cucina!

I miei preferiti

Very POP high ART

VERY POP HIGH ART

di: MADDALENA PETRUZZO
(stagione 1)

Riproduci tutto

POP Art? Contemporanea, attuale e presente nella vita di tutti noi!

VERY POP HIGH ART

di: MADDALENA PETRUZZO
(stagione 1)

POP Art? Contemporanea, attuale e presente nella vita di tutti noi!

Riproduci tutto

Share on facebook
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on twitter

Riproduci il singolo episodio

1. POP ART, MOMA, FIORUCCI E PULL&BEAR

Tra Arte & merchandise

POP ART, MOMA, FIORUCCI E PULL&BEAR

episodio 1

2. GECO & STREET ART

La guerra dei muri

GECO & STREET ART

episodio 2

3. JAGO, LA CONDIVISIONE NELL’ARTE

Chi è Jago?

JAGO, LA CONDIVISIONE NELL’ARTE

episodio 3

ASK Tamara the Kat

ASK TAMARA THE KAT

di: TAMARA THE KAT (stagione 1)

Riproduci tutto

Tamara è qui, tutta per voi,  per rispondere a qualsiasi domanda sull’Arte vogliate farle!

ASK TAMARA THE KAT

di: TAMARA THE KAT
(stagione 1)

Tamara è qui, tutta per voi,  per rispondere a qualsiasi domanda sull’Arte vogliate farle!

Share on facebook
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on twitter

Riproduci il singolo episodio

1. Cosa ne pensi dell’ARTE CONTEMPORANEA?

ASK Tamara the KAT #1

Cosa ne pensi dell’Arte Contemporanea?

episodio 1

Maddalena Petruzzo

Maddalena Petruzzo è una storica dell’arte nata e cresciuta a Roma, città dove attualmente vive. Si è laureata all’Università Roma Tre in Storia dell’Arte Medievale portando una tesi sul mosaico di San Sebastiano in San Pietro in Vincoli. Per conseguire la laurea magistrale si sposta all’Università Sapienza dove “capitola” per caso nell’arte contemporanea, verso cui indirizzerà i suoi studi. Nel 2019 termina gli studi con una tesi sperimentale sull’archivio di Adolfo Venturi alla Sapienza, dal cui fondo è stata allestita una mostra fotografica presso il Mlac (Museo Laboratorio Arte Contemporanea) per il cui catalogo ha partecipato alla stesura delle schede.
Ha svolto un tirocinio come accompagnatore turistico presso il Palazzo del Quirinale per il progetto del FAI “Aperti per Voi” per le dimore storiche, tenuto con il contributo degli atenei della città.  Attualmente collabora con lo Studio 8 Contemporary Art dove è assistente dell’artista Marco Tamburro e sta svolgendo un master per la museologia e l’ archivistica digitale.

Maddalena Petruzzo è una storica dell’arte nata e cresciuta a Roma, città dove attualmente vive. Si è laureata all’Università Roma Tre in Storia dell’Arte Medievale portando una tesi sul mosaico di San Sebastiano in San Pietro in Vincoli. Per conseguire la laurea magistrale si sposta all’Università Sapienza dove “capitola” per caso nell’arte contemporanea, verso cui indirizzerà i suoi studi. Nel 2019 termina gli studi con una tesi sperimentale sull’archivio di Adolfo Venturi alla Sapienza, dal cui fondo è stata allestita una mostra fotografica presso il Mlac (Museo Laboratorio Arte Contemporanea) per il cui catalogo ha partecipato alla stesura delle schede.
Ha svolto un tirocinio come accompagnatore turistico presso il Palazzo del Quirinale per il progetto del FAI “Aperti per Voi” per le dimore storiche, tenuto con il contributo degli atenei della città.  Attualmente collabora con lo Studio 8 Contemporary Art dove è assistente dell’artista Marco Tamburro e sta svolgendo un master per la museologia e l’ archivistica digitale.

Jacopo Masini

Nato a Padova nel 1983, si laurea in Scienze della Comunicazione nel 2007 con menzione speciale del Preside di Facoltà per aver contratto il percorso di studi dai cinque anni previsti a tre anni e sei mesi. Tornando indietro non avrebbe la stessa fretta, magari si farebbe un erasmus.

Nello stesso anno la laurea in Scienza della Comunicazione viene data Ad Honorem a Valentino Rossi e Vasco Rossi, rendendo questo titolo di studio definitivamente una farsa. Va poi considerato che l’esplosione dei Social Network nell’ultimo decennio ha completamente rivoluzionato le dinamiche comunicative.

Per i tredici anni successivi vive una doppia vita a cavallo tra un lavoro come project coordinator per una nota multinazionale della moda e ricoprendo il ruolo di portavoce per il gruppo DustyEye, viaggiatori nel Tempo.

 

Nato a Padova nel 1983, si laurea in Scienze della Comunicazione nel 2007, con menzione speciale del Preside di Facoltà per aver contratto il percorso di studi da cinque anni a tre anni e sei mesi. Tornando indietro non avrebbe la stessa fretta, magari si farebbe un erasmus.

Nello stesso anno la laurea in Scienza della Comunicazione viene data Ad Honorem a Valentino Rossi e Vasco Rossi, rendendo questo titolo di studio definitivamente una farsa. Senza considerare che l’esplosione dei Social Network negli ultimi dieci anni hanno completamente rivoluzionato le dinamiche comunicative.

Per i tredici anni successivi vive una doppia vita a cavallo tra un lavoro come project coordinator per una nota multinazionale della moda e ricoprendo il ruolo di portavoce per il gruppo DustyEye, viaggiatori nel Tempo.

Martina Marcazzan

Martina Marcazzan è una storica dell’arte. Si è laureata all’università Sapienza di Roma, approfondendo gli studi di Iconologia. Dopo un periodo in Australia, dove ha avuto modo di ampliare i suoi interessi all’arte contemporanea, ha lavorato come assistente presso l’atelier dell’artista B.Zarro. Nel 2019 ha vinto il premio per la tesi di laurea magistrale indetto dall’associazione “Guglielmo e Orsola Caccia”. Attualmente lavora come operatrice museale presso il museo delle carrozze d’epoca e sta proseguendo gli studi presso la scuola di specializzazione in beni storico artistici della Sapienza.

Martina Marcazzan è una storica dell’arte. Si è laureata all’università Sapienza di Roma, approfondendo gli studi di Iconologia. Dopo un periodo in Australia, dove ha avuto modo di ampliare i suoi interessi all’arte contemporanea, ha lavorato come assistente presso l’atelier dell’artista B.Zarro. Nel 2019 ha vinto il premio per la tesi di laurea magistrale indetto dall’associazione “Guglielmo e Orsola Caccia”. Attualmente lavora come operatrice museale presso il museo delle carrozze d’epoca e sta proseguendo gli studi presso la scuola di specializzazione in beni storico artistici della Sapienza.

Alberto Maria Faccia

Alberto Maria Faccia è nato e vive a Roma. Si è laureato in Storia dell’Arte presso l’Università degli studi Roma Tre, con una tesi sulla rappresentazione e l’uso del denaro nell’arte contemporanea, con relatore Stefano Chiodi.
Tra le altre cose, ha collaborato alla realizzazione di mostre e pubblicato testi in catalogo per il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo e per Castello di Rivoli Museo d’arte contemporanea, per il quale ha redatto gli apparati scientifici del catalogo della futura mostra dedicata al critico Achille Bonito Oliva.
Attualmente continua ad interessarsi al binomio arte e denaro, all’ insegnamento e alla divulgazione culturale.

Alberto Maria Faccia è nato e vive a Roma. Si è laureato in Storia dell’Arte presso l’Università degli studi Roma Tre, con una tesi sulla rappresentazione e l’uso del denaro nell’arte contemporanea, con relatore Stefano Chiodi.
Tra le altre cose, ha collaborato alla realizzazione di mostre e pubblicato testi in catalogo per il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo e per Castello di Rivoli Museo d’arte contemporanea, per il quale ha redatto gli apparati scientifici del catalogo della futura mostra dedicata al critico Achille Bonito Oliva.
Attualmente continua ad interessarsi al binomio arte e denaro, all’ insegnamento e alla divulgazione culturale.

Guerra all’Arte

GUERRA ALL’ARTE – il Futurismo come avanguardia del sublime dinamico

di: GIORGIA BORDONI
(stagione 1)

Movimento eclettico, poliedrico e controverso, il Futurismo italiano è la prima avanguardia artistica europea del Novecento. L’onda d’urto del suo dinamismo scuote i canoni estetici tradizionali e come un ordigno apre una breccia in tutte le sperimentazioni dell’arte e della letteratura contemporanea. Una nuova idea del sublime irrompe vorticosa. Difficile da catalogare. Impossibile da arginare.

– Per le citazioni, la bibliografia e il dipinto relativo a ogni puntata, aprire le schede qui in basso –

Copertina della serie: Giacomo Balla, “Velocità di automobile”, 1913

GUERRA ALL’ARTE – il Futurismo

di: GIORGIA BORDONI
(stagione 1)

– Per le citazioni, la bibliografia e il dipinto relativo a ogni puntata, aprire le schede qui in basso –

Copertina della serie: Giacomo Balla, “Velocità di automobile”, 1913

Share on facebook
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on twitter

Oriente A/R

ORIENTE A/R

di: MARTINA MARCAZZAN 
(stagione 1)

Riproduci tutto

Si parla tanto di Oriente, quasi come se fosse un’invasione. Ci attrae ma allo stesso tempo facciamo fatica a comprenderlo. Ed è stata forse proprio la fatica che ha spinto l’Occidente ad accogliere alcuni tratti dell’arte orientale e a farli propri, in un dialogo osmotico che, oggi più che mai, è vivo e pulsante.

ORIENTE A/R 

di: MARTINA MARCAZZAN
(stagione 1)

Si parla tanto di Oriente, quasi come se fosse un’invasione. Ci attrae ma allo stesso tempo facciamo fatica a comprenderlo. Ed è stata forse proprio la fatica che ha spinto l’Occidente ad accogliere alcuni tratti dell’arte orientale e a farli propri, in un dialogo osmotico che, oggi più che mai, è vivo e pulsante.

Riproduci tutto

Share on facebook
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on twitter

Riproduci il singolo episodio

1. CINESERIE E CARTE DA PARATI

Cosa sono le “Cineserie”?

CINESERIE E CARTE DA PARATI

episodio 1

2. UKIYO-E E OCCIDENTE

La bellezza dell’Arte cinese

UKIYO-E E OCCIDENTE

episodio 2

3. LA STORIA DI ANIME E MANGA IN ITALIA

Tutto iniziò con MTV Anime Night…

LA STORIA DI ANIME E MANGA IN ITALIA

episodio 3