Ludovica Piepoli

Ludovica Piepoli, nata a Roma l’8 settembre 1998, consegue il diploma nel liceo artistico Enzo Rossi e al tempo stesso frequenta il corso di arti figurative nella bottega del pittore e scenografo Cesare D’Antonio. Attualmente studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma ampliando i suoi interessi e le conoscenze apprese in campo artistico. Malgrado le sue svariate insicurezze ha attraversato percorsi artistici molto diversi appassionandosi a svariate tecniche come l’olio, la tempera o il gouache, nonostante questo è l’acrilico ciò che sente più vicino al suo modo di fare arte, una tecnica che grazie alla sua immediata essiccazione le permette di trasportare sul supporto le sue emozioni in una gestualità veloce e istintiva che traspare dalle sue opere attraverso una tavolozza che sembra esser rimasta la stessa da molti anni, questa comprende i toni bruni e tutti i colori della terra, il bianco e il nero. Amante di figure della storia importanti come Alberto Burri per la forza incessante della materia o Cy Twombly per l’impronta dei suoi segni, Ludovica con la sua arte tenta di raggiugere una dimensione di spazialità cercando sempre di migliorarsi senza mai sopravvalutare il proprio operato. Tutto questo grazie alla materia, al colore e all’impatto emotivo che devono obbligatoriamente possedere le sue opere; lei stessa sostiene che senza quest’ultimo non si è in grado di comprendere completamente un’opera.

Esposizioni

  • Esposto per il concorso Arti e Mestieri di Suzzara presso Mantova nel 2017, con il Comitato Venerdì Santo di Cave nel 2016.

  • Primo premio del Concorso in onore di Salvatore Bologna interno al suo istituto nel 2017.